Storia

Da 60 anni, fratelli di latte.



Prima di leggere la nostra storia devi sapere che non è solo nostra.
È il racconto di intere generazioni di allevatori, di gente fiera che unendosi ha superato tempi difficili e che goccia dopo goccia ha dato vita al più grande polo del latte trentino: Latte Trento.

Cronaca di una storia senza fine:
  • Gli anni dei “lataroi”

    Vivono in una stanza, con una vacca e tutta la famiglia. Sono i tanti allevatori che ogni mattina scendono verso la città, con un bigoncio di latte e la speranza di riuscirlo a vendere.

  • Nasce la Centrale

    Trento diventa “zona bianca”, è vietato l’accesso ai “lataroi”. Nasce così la Centrale, il nuovo sistema di distribuzione messo a punto dall’Unione contadini e dall’Ente Consumi.

  • Nasce il Consorzio

    Il 1949 segna ufficialmente l’inizio del Consorzio Latte Trento che negli anni a venire diventerà il punto di riferimento nel settore del latte per tutto il Trentino.

  • Nascono gli spacci Latte Trento

    In quest’anno aprono al pubblico i primi due spacci Latte Trento dove i trentini possono trovare i prodotti a marchio Latte Trento ma anche una selezione di qualità di tutti i prodotti del territorio.

  • Finalmente “Latte Trento”

    Trento Scarl si fonde con il caseificio di Borgo Valsugana e dà vita a Latte Trento Scarl.

  • Lo stabilimento di Spini di Gardolo

    Latte Trento trasloca: il nuovo impianto è all’altezza dei nuovi obiettivi.

  • Fusione con Pinzolo Fiavè

    Latte Trento, il caseificio di Pinzolo e la SAV (Società Allevatori Vallagarina) diventano un soggetto unico.

  • Un futuro tutto da scoprire

    350 soci allevatori, impianti all’avanguardia ed un progetto ambizioso: costruire il nuovo polo del formaggio a fianco di quello del latte. E la storia continua.