Storia

Prima di leggere la nostra storia devi sapere che non è solo nostra.
È il racconto di intere generazioni di allevatori, di gente fiera che unendosi ha superato tempi difficili e che goccia dopo goccia ha dato vita al più grande polo del latte trentino: Latte Trento.

Cronaca di una storia senza fine:

2017

Il sogno diventa realtà


Il nuovo caseificio a fianco della sede è pronto e inizia la produzione dei formaggi Latte Trento che grazie ai nuovi impianti consente l’introduzione dei porzionati.

2013

Un futuro tutto da scoprire


300 soci allevatori, impianti all’avanguardia ed un progetto ambizioso: costruire il nuovo polo del formaggio a fianco di quello del latte. E la storia continua.

2011

Fusione con Pinzolo Fiavè


Latte Trento, il caseificio di Pinzolo e la SAV (Società Allevatori Vallagarina) diventano un soggetto unico.

2006

Lo stabilimento di Spini di Gardolo


Latte Trento trasloca: il nuovo impianto è all’altezza dei nuovi obiettivi.

1988

Finalmente “Latte Trento”


Trento Scarl si fonde con il caseificio di Borgo Valsugana e dà vita a Latte Trento Scarl.

1972

Nascono gli spacci Latte Trento


In quest’anno aprono al pubblico i primi due spacci Latte Trento dove i trentini possono trovare i prodotti a marchio Latte Trento ma anche una selezione di qualità di tutti i prodotti del territorio.

1949

Nasce il Consorzio


Il 1949 segna ufficialmente l’inizio del Consorzio Latte Trento che negli anni a venire diventerà il punto di riferimento nel settore del latte per tutto il Trentino.

1947

Nasce la Centrale


Trento diventa “zona bianca”, è vietato l’accesso ai “lataroi”. Nasce così la Centrale, il nuovo sistema di distribuzione messo a punto dall’Unione contadini e dall’Ente Consumi.

1940

Gli anni dei “lataroi”


Vivono in una stanza, con una vacca e tutta la famiglia. Sono i tanti allevatori che ogni mattina scendono verso la città, con un bigoncio di latte e la speranza di riuscirlo a vendere.